Facebook messenger spione Negli ultimi giorni molti amici si stanno ribellando alla nuova imposizione di facebook: per scambiare messaggi con gli amici si dovrà installare sul telefonino la app facebook Messenger.

Ho contestato la loro insofferenza, che mi sembrava in alcuni casi leggermente snob, perché mi sembrava comunque meglio poter scegliere se avere una sola app che facesse tutto (ma per questo più pesante) oppure due. Scegliendo, eventualmente, quale delle due usare o tenere a seconda delle circostanze e dell’utilizzo si volesse fare: se non ho necessità o voglia di scambiare messaggi, non la carico e basta. semplice, no?

Solo che in questa mossa facebook sta anche rivedendo i termini di servizi (e privacy) di facebook messenger, in una maniera piuttosto pesante.

Volete vedere a cosa date il permesso, scaricandola e usandola?

Avete dato il permesso di:

  • Chiamare numeri telefonici a vostra insaputa. App maliziose potrebbero usare questa possibilità e far lievitare i vostri costi telefonici
  • Inviare SMS. Idem come sopra.
  • Registrare audio col microfono del telefonino.  Questo può succedere in qualsiasi momento e senza necessità di conferma da parte vostra.
  • Scattare foto e registrare video. Questo può succedere in qualsiasi momento e senza necessità di conferma da parte vostra.
  • Leggere  il registro delle vostre chiamate e salvare i dati, sia in entrata che in uscita.
  • Leggere la vostra rubrica contatti, compresa la frequenza con cui li chiamate, o scrivete loro. o comunicate in qualsiasi modo.
  • Leggere i dati del vostro profilo personale e dati di contatto vostri, presenti sul telefono.
  • Leggere i dati di dispositivo del telefonino, permettendo così alla app di determinare il vostro numero telefonico, l’ID del telefonino, se c’è una chiamata in corso e a quale numero.
  • Leggere i dati di altri account usati da quel telefonino: anche quelli creati da altre app da voi installate.

Tranquilli. Tanto non c’è niente da nascondere, no?
Buona giornata! e se vi è piaciuto questo articolo… ditemelo e condividetelo, seguite il mio blog oppure il mio account twitter o la pagina Facebook!

(fonte: http://www.huffingtonpost.com/sam-fiorella/the-insidiousness-of-face_b_4365645.html)

AGGIORNAMENTO:

La fonte citata riprende un articolo di dicembre 2013.

I permessi descritti erano relativi alla app messenger di Android. Ma anche IOS7 permette di richiedere gli stessi permessi.

in questo post (sempre relativo ad Android, è possibile vedere le schermate in cui vengono chiesti i permessi citati)

http://dannybrown.me/2013/12/02/why-we-need-to-take-a-stand-for-our-privacy/

Schermate disponibili anche in questo post, più recente:

http://bgr.com/2014/03/06/facebook-android-app-permissions/